Coltivavano marijuana in casa. Denunciati due ragazzi di 19 e 23 anni In evidenza

Due mini laboratori di coltivazione domestica di cannabis e un totale di 16 piantine sequestrate. E' quanto hanno scoperto ieri gli agenti del Commissariato di Grottaglie, a seguito di un'operazione antidroga che ha portato alla denuncia in stato di libertà di due giovani grottagliesi, di 19 e 23 anni, che coltivavano la droga nelle rispettive abitazioni.

Tutto è partito nel primo pomeriggio di ieri, quando nel corso di un controllo ad un'autovettura, i poliziotti hanno trovato addosso ad uno dei tre ragazzi a bordo, 5 grammi di hashish nascosti negli indumenti intimi e nel portafoglio  225 euro in banconote di piccolo taglio (probabilmente "incassati" nell'attività di spaccio). La perquisizione è poi proseguita all'interno dell'abitazione del 23enne dove, oltre ad altri 2 grammi di hashish, gli agenti hanno provveduto a sequestrare 3 piantine di marijuana dell'altezza di circa 60 centimetri, rivenute sul terrazzo dello stabile e nascoste all'interno di un armadio in legno. Ma non è tutto. Il "coltivatore" aveva dotato l'armadio persino di una lampada a neon e di una ventola (entrambi comandati da un timer), affinché le piantine potessero crescere alla temperatura più adatta. Al termine dell'operazione, il giovane è stato immediatamente denunciato. 

Stessa sorte è toccato ad un altro grottagliese, questa volta di 19 anni, che sul terrazzo della propria casa coltivava 13 piantine di marijuana alte 20 centimetri e posizionate all'interno di 4 vasi. Anche lui è stato poi deferito all'autorità giudiziaria e le piantine poste sotto sequestro. 

 

Ultima modifica ilMercoledì, 20 Giugno 2012 17:23
Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up