"San Marco", i grottagliesi si incatenano in difesa del diritto alla salute In evidenza

Dalle ore 8:00 di oggi, 4 luglio 2016, cittadini grottagliesi si sono uniti alla protesta del Comitato in Difesa dell'Ospedale "San Marco" di Grottaglie per contrastare la chiusura del nosocomio locale.

Un'ingiustizia, una presa in giro verso la cittadinanza che ancora sperava di vedersi garantito il diritto alla salute. In contrasto con ciò che è stato dichiarato venerdì scorso dal Dirigente A.S.L Rossi in Prefettura a Taranto, alla presenza del Prefetto di Taranto e del Sindaco di Grottaglie, avv. Ciro D'alò, questa mattina iniziava lo smantellamento del Reparto ostetricia e l'intenzione di trasferire i degenti a Taranto.

I cittadini non ci stanno e, pur non ostacolando le normali attività sanitarie, si sono incatenati all'ingresso del "San Marco".

Urla di persone ad esprimere contrarietà a ciò che è stato deciso da Michele Emiliano, invitato ulteriormente ed urgentemente in Prefettura a Taranto dal Sindaco Ciro D'alò.

Il Comitato in Difesa dell'ospedale "San Marco", che in queste ore sta organizzando un presidio permanente onde evitare che venga smantellato il reparto ostetricia e la relativa strumentazione, invita i cittadini a prendere parte al presidio in tutela del nostro nosocomio.

In aggiornamento

Gabriella Miglietta

Una voce in più per la cittadinanza

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up