Omicidio di Grottaglie: concluse le indagini preliminari

Il 20 giugno 2014 fu una data tragica per la città di Grottaglie: Fiorenza De Luca, una giovane donna, incinta di poche settimane, venne uccisa nella sua casa sita nel centro storico.

Accusato di omicidio volontario è il compagno della vittima, il 34enne Beniamino Ligorio, che ha sempre respinto l'accusa sostenendo che si sia trattato di un tragico incidente. Il giudice Todisco, per contro, ha rilevato una serie di elementi che renderebbero le parole del Ligorio poco credibili ed inattendibili.

Inoltre, sarebbe ragionevole supporre che l'accusato si sia intenzionalmente procurato l'arma (perfettamente funzionante e dotata del relativo munizionamento), dalla quale poi partì il colpo che uccise la donna, esploso ad una distanza ravvicinata di appena un metro e mezzo.

Ora che si sono concluse le indagini preliminari (notificate al Ligorio), spetterà al pm Marina Mannu procedere con la probabile  richiesta di rinvio a giudizio.

Gabriella Miglietta

Una voce in più per la cittadinanza

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up