Uccide la compagna con un colpo di arma da fuoco In evidenza

Si è svolta stamattina presso il Comando di Polizia di Grottaglie la Conferenza Stampa tenuta dal Dirigente del Commissariato, Dott. V. Maruzzella circa l'omicidio verificatosi ieri pomeriggio in pieno centro storico a Grottaglie, in Via Corsica al civico 61.

Beniamino Ligorio, trentaquattrenne pregiudicato per piccoli reati ha ucciso la convivente ventottenne Fiorenza De Luca con un colpo d'arma da fuoco per cause ancora da accertare.

in seguito all'interrogatorio a cui è stato sottoposto il Ligorio nella notte è emerso che lo stesso avrebbe freddato la compagna con un colpo di pistola calibro 8, ravvicinato alla testa, altezza occhi "per gioco" e "per rassicurarla che l'arma fosse scarica".

Arma che conteneva, invece, 5 colpi caricati.

Uno, mortale, esploso e 4 restanti nel serbatoio.

La coppia, lui originario di Villa Castelli, lei di Taranto si era trasferita da circa 8 mesi a Grottaglie coi figli di lei, un maschietto ed una femminuccia, rispettivamente di 5 ed 8 anni avuti da un precedente matrimonio con uno straniero.

Apparentemente svolgevano una vita serena, in un contesto famigliare tranquillo eppure si fa strada l'ipotesi di un presunto movente dettato dalla gelosia.

Gelosia, forse, scaturita da una scritta rinvenuta al centro strada di Via Mastropaolo, traversa della via in questione.

La scritta era una evidente dichiarazione d'amore per il Ligorio firmata dapprima da un nome, cancellato e sostituito da quello della vittima.

Sulla provenienza dell'arma il Ligorio si è giustificato dichiarando di "averla trovata in una campagna già con le munizioni e di averla custodita in casa per tranquillità" . Illegalmente.

Ovviamente sul caso ci sono indagini in corso.

I bambini sono stati messi in una situazione di protezione.

Per il Ligorio le accuse sono per detenzione di arma clandestina e omicidio volontario.

Prevista per lunedì prossimo l'autopsia sul corpo della giovane vittima.

 

Ultima modifica ilSabato, 21 Giugno 2014 22:15
Gabriella Miglietta

Una voce in più per la cittadinanza

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up