Kinder fetta al latte VS fetta al latte casereccio: Chi vincerà la sfida?

Bentornati cari lettori e care lettrici. Oggi, come avete letto già dal titolo, vi presenterò una gran bella sfida: Kinder fetta al latte VS Fetta al latte casareccio.

Come saprete già, l'imperituro Kinder, è un marchio commerciale, di proprietà dell'industria multinazionale italiana Ferrero, che identifica una linea di prodotti dolciari alimentari, generalmente a base di cioccolato (eccetto alcune merendine).

Di prodotti Kinder ne fanno uso bimbi, adolescenti, ragazzi, persino adulti, la maggior parte della popolazione. Insomma, chi si sottrarebbe mai a un delizioso fetta al latte? Quasi nessuno, se non per necessità varie che prevedono il divieto assoluto, chi è intollerante ai latticini ad esempio o chi è celiaco.

Il Fetta al latte rappresenta un veloce e golosissimo snack, adorato tanto da grandi e tanto da piccini, ottimo per la colazione o per uno spuntino sano, nutriente e soprattutto veloce.

Ma vi siete mai chiesti cosa questo marchio realmente apporta al nostro organismo? O meglio, vi siete mai informati su cosa queste aziende mastodontiche adoperano in tutti questi snack/alimenti? 

Verremmo a conoscenza di tutto ciò solo nel caso in cui ci infiltrassimo all'interno delle aziende ma più o meno un'idea potremmo averla tramite i riscontri avuti dalle ricerche effettuate sul campo che hanno rilevato sia vantaggi che svantaggi per chi acquista prodotti pronti all'uso. Vediamo un po' quali possono essere.

I vantaggi per gli alimenti imballati in generale possono essere:
- il tempo: prevede solo due stadi, l'acquisto e il consumo
- la durata: resistono più a lungo dato l'utilizzo di conservanti, i più vari
- la praticità: data la grandezza, esistono sia in taglia piccola o tascabile che grande

Mentre gli svantaggi sono:
- i costi: prezzo elevato rispetto agli alimenti freschi
- la qualità: perdita in parte o totale delle caratteristiche nutrizionali e l'aggiunta smodata di acidi, conservanti e zuccheri.

I vantaggi per prodotti artigianali, invece, sono (supeando di gran lunga qualsiasi cibo imballato):
- la qualità: materiali di primissima qualità, ricchi di tutte le proprietà nutritive
- l'origine: provenienza certa
- la praticità: potete optare per qualsiasi grandezza voi vogliate.

Svantaggi come ben saprete non ve ne esistono tranne per il fattore tempo sicuramente più lungo rispetto al semplice acquisto dei prodotti pronti all'uso che sarà altamente ripagato con il vostro totale benessere fisico.

Tirando le somme e facendo un po' di calcoli converrebbe sicuramente optare per alimenti artigianali che apporterebbero solo ed esclusivamente del bene al nostro organismo. Quindi la sfida della settimana la vincerebbe con un ampio vantaggio il fetta al latte casereccio.

Perchè continuare a dubitare su ciò che mangiamo quotidianamente, se possiamo star tranquilli e far noi, tutto ciò che desideriamo? Basta solo volerlo e tutto verrà da sè, persino un ottimo e delizioso Fetta al latte che potrete adattare a tutte le vostre esigenze. Qui di seguito vi presenterò tre facili ricette per tutti i gusti ma soprattutto mirate per chi è intollerrante, vegano o celiaco.

 

Fetta al latte (Vegan):

Ingrendienti:

Per il pan di spagna al cacao necessitano:

- 250 ml di acqua
- 80 ml di olio di semi di mais
- 110 g di zucchero di canna 20 g di destrosio
- 15 g di lecitina di soia
- 120 g di fecola di patate
- 170 g di farina di riso
- 20 g di cacao
- 1 pizzico di sale
- 1 bustina da 16 g di lievito per dolci

Per la farcitura al latte vegetale necessitano:

- 300 ml di latte di soia (di riso o di cocco per la versione al cocco)
- 200 ml di panna vegetale
- 60 g di sciroppo di agave o di sciroppo d'acero
- 40 g di farina di riso

Procedimento:

Per prima cosa realizzare il pan di spagna al cacao. Aggiungete in un recipiente prima gli ingredienti secchi e man mano gli ingrendienti liquidi secondo le porzioni riportate in precedenza. Una volta ottenuta una miscela non troppo liquida né troppo compatta e solida, versatatela in una piastra da forno (foderata con carta oleata), fino ad ottenere uno spessore di circa 7-8 mm. Il dolce va cotto alla temperatura di 160°C per 20 minuti. Una volta freddo dividetelo a metà con cura come se fosse un panino.
Preparare la farcitura. In una casseruola, versare una parte di latte di soia (circa 200 g) e la panna vegetale. Portare quasi ad ebollizione, aggiungendo lo sciroppo d'agave (oppure lo sciroppo d'acero).
Sciogliere la farina di riso nei rimanenti 100 ml di latte di soia e versare il tutto nel pentolino sul fuoco, continuando a mescolare con il frustino fino al raggiungimento della consistenza desiderata. Cuocete la crema per un paio di minuti, mantenendo una fiamma molto dolce.
Disponete un abbondante strato di crema (ancora calda) su uno strato di pan di spagna al cacao, avendo cura di livellare la crema con una spatola. Ricoprire immediatamente con l'altro strato di pan di spagna. Lasciar completamente raffreddare per circa un'ora. Tagliate le vostre fetta al latte e servite!

 

Fetta al latte per celiaci (Senza Glutine - Gluten Free)

Ingredienti:

- 100 gr burro
- 150 gr farina senza glutine (di riso)
- 40 gr cacao amaro
- 2 uovo
- confezione di Philadelphia
- zucchero a velo
- 125 cl latte intero
- 180 gr zucchero semolato
- 2 cucchiaini di lievito per dolci
- grammi di burro
- cucchiai di zucchero
- 20 gr Miele

Procedimento:

Sbattere il burro, scaldato appena sul fornello, con lo zucchero semolato e il miele a cui aggiungerete le uova.
Inserite infine il cacao amaro, la farina, due cucchiaini di lievito e il latte intero, sbattendo senza interruzioni, fino a che il composto non sarà amalgamato per bene e fermo.
Foderate con carta forno inumidita e strizzata uno stampo da forno di circa 22 cm e mettete in forno preriscaldato a 170° per 45 minuti circa.
Ponete la confezione di Philadelphia in un recipiente in cui aggiungerete circa quattro cucchiai di zucchero a velo, un generoso cucchiaino di miele, tre cucchiai di mascarpone per renderla meno acida e infine dello zucchero che regolereteììrete secondo le vostre esigenze. Non appena la torta si sara' freddata, capovolgetela e cercate di eseguire un taglio preciso al centro aprendola come se fosse un panino. Farcitela e il gioco è fatto!

 

Fetta al latte (Ricetta Originale)

Ingrendienti:

- 3 uova medie
- 25 g di cacao1
- bustina di vanillina
- 90 g di zucchero
- 50 g di farina

Per la crema

- 140 g di latte condensato
- 200 ml di panna
- 4 cucchiaini di miele

Procedimento:

Iniziate con il fare il pan di spagna. Montate a neve gli albumi con un pizzico di sale.
Sbattete i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina, la vanillina, il cacao e lentamente anche gli albumi montati a neve.
Amalgamate il tutto molto bene e versate in una teglia da forno con i bordi (anche bassi, tanto lo strato è sottile) della grandezza di 20×20 cm, foderata di carta da forno.
Cuocete il tutto in forno caldo a 170° per 10 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare.
Montate quindi la panna, a cui aggiungerete il latte condensato e il miele. Mescolate per bene e mettete infine tutto in frigorifero per circa un'ora a riposare.
Riprendete il pan di spagna freddo, tagliatelo in due e farcitelo con la crema. Mettere il composto in frigorifero per un'ora. Passata un'ora potete tagliarlo e servirlo come merenda, o lasciarlo in versione intera, come una gigante fetta al latte.

Siate più vogliosi, più energici e volenterosi nel preparare in casa i vostri pranzi, il vostro corpo ogni giorno vi ringrazierà.

 

Per essere sempre aggiornato su nuove ricettine visita la pagina facebook: https://www.facebook.com/cecibopertutti 
Pagina Instagram: https://instagram.com/cecibopertutti/ 

Ultima modifica ilVenerdì, 05 Giugno 2015 21:00
Marialucia Magazzino

E' così difficile descrivere ciò che si sente quando si sente che si esiste veramente, e che l'anima è un'entità reale, che non so quali sono le parole umane con cui possa definirlo.

Fernando Pessoa

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up