il Festival di Sanremo dal 1951...

Pochi giorni fa è terminata la sessantaseiesima edizione del Festival di Sanremo, che anche quest'anno, come di consuetudine dal '77 in poi, si svolge nel teatro Ariston di Sanremo.
Ha presentato, per la seconda volta consecutiva, Carlo Conti.


Anche quest'anno il vincitore della sezione campioni avrebbe avuto il diritto di rappresentare l'Italia all' Eurovision Song Contest.
Mentre abbiamo appena visto i vincitori di questa edizione, e ascoltiamo i successi del Festival in Radio, potrebbe essere interessante riscoprire le origini di questo grande evento nazionalpopolare.
Il Festival della musica italiana nasce nel 1951 e prende il nome della città in cui si svolge.
Fino al '76 non è il teatro Ariston a ospitare l'evento, bensì il Casinò di Sanremo.
L'idea del Festival venne a Angelo Nizza e Angelo Nicola Amato che per mettere in pratica il progetto si fecero aiutare da Pier Bussetti e Giulio Razzi.
Presenta la prima edizione del Festival di Sanremo Nunzio Filogamo. La manifestazione musicale si svolge nel teatro del Casinò il 29 e il 31 gennaio del 1951 e viene trasmesso per via radiofonica.
L'orchestra è diretta da Cinico Angelini, i cantanti sono tre ed eseguono in totale all'incirca una ventina di canzoni.
Vince la prima edizione di Sanremo Nilla Pizzi con "Grazie dei fiori". La stessa Nilla Pizzi otterrà un primato esclusivo l'anno successivo aggiudicandosi primo, secondo e terzo posto.
Ogni anno crescono in modo esponenziale i concorrenti in gara e la popolarità del Festival.
Insieme alla popolarità arrivano naturalmente anche le prime polemiche.
È il 1955 quando lo spettacolo viene trasmesso per la prima volta in televisione.
Negli anni sul palcoscenico di Sanremo si sono alternati svariati presentatori, sono state selezionate diverse giurie e utilizzati vari metodi di votazione.
Anche le tipologie di esibizione sono state differenti nel tempo: si è passati dalle doppie interpretazioni a quelle singole, da esibizioni dal vivo a esibizioni in playback.
Il 1958 è l'anno i cui Dorelli e Modugno presentano la canzone che rimarrà per anni nei ricordi degli italiani, quella canzone che ha portato la musica italiana all'estero, quella canzone che ancora oggi si canta "Nel blu dipinto di blu", ribattezzata poi "Volare".
Per Dorelli è tuttavia la prima partecipazione al Festival. Modugno per fargli superare la paura e spingerlo sul palco dovette prenderlo a pugni.
Arriverà nel 1966 la quarta vittoria di Domenico Modugno, l'unico insieme a Claudio Villa ad aver vinto per ben quattro volte.
Il nostro Festival oltre ad essere una grande esibizione è anche un trampolino di lancio per molti artisti. Basti pensare che hanno fatto il loro debutto sul palcoscenico di Sanremo artisti oggi molto noti come Eros Ramazzotti, Laura Pausini, Adriano Celentano, Al Bano, Gianni Morandi, Vasco Rossi, Bocelli e moltissimi altri.
Nel '74 inizierà a respirarsi un clima di declino, declino che durerà fino a quando nel 1985 il Festival tornerà ad essere il grande evento nazionale.
Un'altro capitolo del Festival sono gli scandali.
Nel 1961 Adriano Celentano porta il rock & roll sul palco e lo fa voltando le spalle al pubblico durante l'esibizione.
Nel'78 invece Rino Gaetano pronuncia per la prima volta la parola "sesso" nella sua canzone "Gianna".
Nel 1986 invece la Bertè scatena un putiferio presentandosi sul palco con un finto pancione, travestita da donna incinta.
Sicuramente tutti ricordiamo ancora la showgirl Belen Rodriguez che nel 2012, presentandosi sul palco con un vestito dal maxispacco, ha lasciato intravedere una farfalla tatuata sull'inguine.
In tutto ciò il Festival della musica italiana ha visto anche momenti di tensione e di tristezza. Basti pensare a Luigi Tenco, che durante l'edizione del '67 si suicidò in un Hotel a Sanremo. E nel 1987, quando Pippo Baudo durante la serata finale annunciò la morte di Claudio Villa, facendo cadere sulla manifestazione un velo di tristezza.
Nel 1995, Pippo Baudo durante le riprese televisive, salvò un aspirante suicida. Scena simile a quella del 2014.
Il Festival di Sanremo è un evento a metà tra spettacolo e fenomeno di costume, appuntamento annuale in cui si discutono i costumi del paese e si riflettono i cambiamenti di un' Italia in continua evoluzione.
Un evento musicale, di successi più o meno duraturi ma anche di meteore ed eventi di cronaca, che ogni anno fanno discutere molto giornalisti e pubblico.

Ristorante Concordia
Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up