I Soroptimist International Club di Grottaglie si arricchisce di 4 nuove socie In evidenza

 

Un inizio di anno sociale con i fiocchi, quello del club Soroptimist di Grottaglie, infatti l’apertura dell’anno sociale 2012/13, secondo anno della presidenza Teresa Bray Traversa, è stata suggellata con l’ingresso di ben 4 socie, quattro donne affermate nei loro ambiti professionali: Vincenza Blasi, coordinatrice scuola dell’infanzia paritaria, Marilena Cavallo, docente liceale, scrittrice e saggista, Cosima Marseglia Pandiani, consulente Enel Energia e Marinella Quaranta, docente scuola superiore.
“ Ad ognuna di voi – ha detto la presidente Bray, rivolta a tutte le socie presenti, durante la semplice cerimonia di apertura dell’anno sociale – va la mia gratitudine più schietta e l’amicizia soroptimista più vera, nella speranza che il nuovo anno, il secondo ed ultimo della mia presidenza, sia più ricco di avvenimenti e services che mettano in luce le risorse che tutte le donne sanno esprimere con forza scientifica  delle ragioni  e con l’impulso del cuore pensante. Le linee programmatiche indicateci dall’Unione sono: la violenza sulle donne, violenza sui minori, l’ambiente e la sua importanza per la nostra salute.”
L’anno scorso, il Club di Grottaglie ha  contribuito, insieme al club di Martina Franca e Taranto, all’allestimento dell’aula d’ascolto presso il Tribunale per i minori di Taranto, quest’anno insieme al club di Martina Fanca,  si procederà  all’allestimento, presso la sezione femminile del Carcere di Taranto, di una stanza per le detenute mamme e i loro figli, dove potranno passare le giornate in un ambiente adeguato ai loro piccoli, e quindi non farle sentire tra le sbarre.
Il secondo anno della presidenza Bray si annuncia ricco di iniziative volte sempre al sociale e alla divulgazione culturale, l’ingresso delle nuove socie sono il segnale della vitalità di questo club che  continua ad attirare personalità al femminile che vogliono contribuire ad affermare sempre più lo spirito Soroptimista.
L’intervento della presidente Bray si è concluso con questa frase: “Le donne sono la metà della gente del mondo. Fanno i due terzi del lavoro del mondo. Dispongono di un decimo del reddito del mondo e sono proprietarie di un centesimo del mondo”
 
Ultima modifica ilMercoledì, 07 Novembre 2012 18:55
Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up