Il Sindaco Alabrese: “Non si infanghi il buon nome del San Marco con considerazioni fasulle, frutto soltanto di sterile demagogia”. In evidenza

 

Il tema è il punto nascita del nosocomio grottagliese ed è proprio il Sindaco, Ciro Alabrese, ad invitare a lavorare per il bene comune e abbandonare le note capitalistiche: "Il reparto è un'accellenza da difendere".
 
Commenta così le dichiarazioni diffuse a mezzo stampa da alcuni esponenti politici ionici, che avrebbero denunciato mancanza di sicurezza presso il Punto Nascita del San Marco.
La querelle, nata a seguito della scelta dell’Assessorato regionale alla Sanità e del Comitato di esperti per la definizione dei punti nascita da mantenere in vita, sembra assumere contorni che poco hanno a che vedere con l’offerta di salute del territorio.
 
“E’ utile ricordare a noi e a tutti i cittadini ionici – continua il Sindaco Alabreseche la scelta di privilegiare il Punto Nascita del San Marco non è stata calata dall’alto, ma nasce dall’applicazione di alcuni punti fondamentali dell’accordo Stato-Regioni che ha obbligato la Puglia e molte regioni italiane a tagliare alcuni reparti di Ostetricia-Ginecologia (numero annuo di parti, vicinanza a grossi poli ospedalieri, ecc.). Tale scelta nulla toglie al valore del Giannuzzi e, soprattutto,  è stata compiuta nell’ottica di offrire un servizio migliore ai cittadini di terra ionica, compresi quelli dell’area orientale.
Dopo questa indispensabile premessa, pare quindi assolutamente campanilistica (e forse strumentalmente politica, perché proveniente da esponenti di centro e centrodestra) la polemica che vorrebbe aizzare gli animi dei cittadini e spaventarli, delegittimando il lavoro dei medici e degli operatori del San Marco e lasciando loro credere che il Punto Nascita di Grottaglie non sia in grado di fronteggiare le emergenze.
Ciò, lo ribadisco, è assolutamente falso e ne è dimostrazione non solo il grande numero di mamme che quotidianamente sceglie e continua a scegliere il San Marco per mettere al mondo i propri figli, ma anche la scarsissima incidentalità, prossima praticamente allo zero statistiche alla mano, che da sempre caratterizza il reparto di Ostetricia-Ginecologia di Grottaglie.
Mi rendo conto – conclude il Sindaco Alabrese che in un momento così difficile per l’Italia e per le nostre comunità, sia molto più facile cavalcare l’onda della demagogia piuttosto che impegnarsi a costruire risposte efficaci per i nostri cittadini. Sono però convinto che sia quella la direzione da intraprendere, con il sostegno di tutti e anche con il contributo di quelle forze politiche e sociali che hanno davvero a cuore le sorti del territorio e che vogliono costruire con ragionevolezza e sapienza il futuro della sanità ionica. A loro faccio appello convinto, com’è stato sinora, di raccogliere eccellenti adesioni.”
 
Ultima modifica ilLunedì, 16 Luglio 2012 16:31
Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up