Grottaglie al 26,03% di Raccolta Differenziata

Raggiunto nel mese di Giugno 2016 a Grottaglie un importantissimo risultato nella percentuale di Raccolta Differenziata, siamo al 26,03 %.

Questo nuovo traguardo è frutto di un costante lavoro svolto dalla precedente Amministrazione che avvalendosi di una collaborazione attiva e consolidata con una nota società pugliese specializzata nei servizi ambientali, potendo disporre di una efficiente Isola Ecologica e di una affiatata squadra di operatori ecologici ha permesso di consegnare alla nuova giunta di governo un buon punto di partenza. Certo restano da risolvere i problemi sui ritardi ed il commissariamento relativo all'ARO/4 TA e su una maggiore informazione e sensibilizzazione nell'ambito della Raccolta Differenziata.

Un importante contributo per incrementare la percentuale di RD (Raccolta Differenziata), portandola al 40 % che promuoverebbe Grottaglie a "Comune Virtuoso" potrebbe essere data dalla raccolta della frazione organica (Umido). Dovremmo essere in grado, infatti, di raccogliere almeno 650 tonnellate di rifiuti organici dalle sole zone 167 se tutti noi cittadini partecipassimo attivamente alla raccolta differenziata della frazione organica in tali zone. Aggiungendo poi il porta a porta (circa 275 t/anno) e quello che dovremmo raccogliere dalle utenze non domestiche specifiche di tutto il territorio comunale, compreso mercati e cimitero, (circa 300 t/anno) dovremmo raggiungere una percentuale di RD tra il 25-30%.

E' sufficiente dedicare in casa un contenitore specifico per l'umido utilizzando sacchetti "compostabili" in cui raccogliere il rifiuto organico che comprende tutti quegli scarti alimentari, compreso ahimè anche il cibo in eccesso o scaduto, che produciamo giornalmente. Un elenco interminabile di materiali come: Carbone, Carne, Carta assorbente, Cibi cotti e crudi, Fazzoletti di carta, Filtri da tè e caffè, Fiori secchi e/o recisi, Fondi di caffè, Frutta, Gusci di frutta secca e di uova, Gusci di molluschi e crostacei, Lettiera naturale per animali, Lische di pesce, Ossi (avanzi di cibo), Paglia, Pane, Pesce, Piante (piccole quantità), Rafia, Scarti di cucina, Stuzzicadenti, Sughero, Terriccio per piante, Tovagliolo in carta, Uova, Verdura, ecc.

Possiamo noi cittadini fare la differenza in questo momento, soprattutto noi delle zone 167 dimostrando una vera e tangibile sensibilità ecologista.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up