"Il colore, i fiori, la bellezza": “Mostra di Pittura a Olio” realizzata dagli alunni della Pignatelli

"...La bellezza deve regnare sovrana e far da interprete della verità nell'età della scuola dell'obbligo e anche in seguito. Chi non è vissuto nell'elemento della bellezza, chi non si è conquistata la verità per mezzo suo non potrà accogliere dentro di sé la pienezza dell'umano che lo prepari ad affrontare le sfide della vita..." Rudolf Steiner, Arte dell'Educare Arte del Vivere.

La Mostra "I colori, i fiori, la bellezza" è aperta ogni giorno fino al 26 maggio 2016 presso il plesso Pignatelli in via Campobasso n°4.

Ingresso libero.

 

Un'esperienza divertente, nuova e unica che ha appassionato i ragazzi delle classi seconde dei corsi C,E,F della scuola media in orario pomeridiano. Un viaggio coinvolgente e colorato che ha permesso a molti di scoprirsi "piccoli artisti".

Questo Laboratorio si è proposto attraverso la manipolazione e la trasformazione dei colori sulla tela, di educare i ragazzi al piacere del bello e del sentire estetico.

L'esplorazione dei materiali utilizzati ha permesso di vivere le prime esperienze artistiche in modo da stimolare la creatività e da contagiare gli altri apprendimenti. Pensieri, emozioni, materiali e colori sono stati gli ingredienti miscelati sapientemente dall'insegnante in questo Laboratorio.

"L'arte - afferma la docente responsabile del Progetto, Prof.ssa Maria Cristina De Vita - è l'espressione del pensiero più profondo nel modo più semplice, parafrasando Albert Einstein. Soprattutto nell'età in cui i ragazzi si trovano a frequentare la scuola secondaria di primo grado, l'arte può rappresentare uno strumento psico-pedagogico insostituibile per insegnanti e genitori. Specialmente quando vengono affiancati da un "esperto" che riesce a dare spunti e idee creative per approfondire questa naturale inclinazione degli alunni.

"Durante il progetto di arte – continua la docente - non sono mancati gli spunti per rafforzare competenze già acquisite per mezzo del lavoro curricolare; in questo modo ad esempio hanno riconosciuto proporzioni, sfumature e strumentalità insite della disciplina.

Hanno altresì capito perché nei lavori grafico-artistici, come in altri momenti della vita, è necessario mantenere un certo ordine e rispettare determinate regole: perché se mescolare i colori con cognizione di causa permette di ottenerne altri, usare disordinatamente i pennelli può portare a pasticci irrimediabili..." Così possiamo ritenere che quando i ragazzi incontrano l'arte c'è sempre qualcosa di magico e nuovo che si accende.

"Steiner - conclude la docente - riteneva molto importante alimentare il senso di stupore nel discente. L'arte trova negli alunni un pubblico straordinariamente sensibile e recettivo capace di emozionarsi e di comunicare per accrescere la creatività artistica in contesti non verbali, per favorire la concentrazione e sviluppare l'immaginazione".

Mostra Pittura Pignatelli 12

Mostra Pittura Pignatelli 2

Mostra Pittura Pignatelli 3

Mostra Pittura Pignatelli 4

Mostra Pittura Pignatelli 7

Mostra Pittura Pignatelli 8

Mostra Pittura Pignatelli 9

Mostra Pittura Pignatelli 11

Mostra Pittura Pignatelli 12

Ultima modifica ilVenerdì, 20 Maggio 2016 16:31
Cinzia Marangella

"Sometimes you just need to look at things from a little different perspective and you will see the world through new eyes.

A volte hai solo bisogno di guardare le cose da una prospettiva un po' diversa e vedrai il mondo con occhi nuovi"

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up