Una fiaccolata per dire NO alla violenza sulle donne

Il 21 Novembre 2015, alle ore 18:00, dalla Casa Comunale di Grottaglie sita in via Martiri D'Ungheria partirà una fiaccolata silenziosa in memoria del 25 Novembre, giornata mondiale contro il femminicidio.

La fiaccolata giungerà in serata al Castello Episcopio dove si terrà un dibattito su tale tema. L'iniziativa è promossa dalle Donne del Partito Democratico di Grottaglie al fine di interrogarsi sul fenomeno della violenza sulle donne, un argomento sempre attuale che rappresenta una ferita ancora aperta nella nostra società moderna.

"La violenza sulla donna sovente non dipende dall'estrazione sociale e culturale della stessa, ma è una pratica di prevaricazione dell'uomo che pretende di controllare il "proprio oggetto d'amore", una donna bene di possesso, una cosa propria; Da qui il volerla tutta e solo per sé, precludendola da qualsiasi contatto con i propri cari e con il mondo esterno, sino a picchiarla o ucciderla. Cosa spinge alcuni uomini a tale comportamento e come può la gelosia, spesso la causa scatenante, arrivare alla violenza fisica, sessuale, persecutoria e omicida? La cronaca mostra come i maltrattamenti sulle donne, paradossalmente, siano commessi non da estranei ma spesso da persone con le quali esiste un legame affettivo, come mariti, compagni e familiari, ed è forse per tale ragione che le donne tendono a perdonarli e a giustificare come "atti sporadici" i primi segni di violenza nei loro confronti, non credendo che la persona che dice di amarle possa farle del male.

Il femminicidio indica questi crimini, esso coinvolge le donne uccise per mano di un uomo e ogni comunità considerata civile, deve far in modo che questo non accada più.

Vi aspettiamo numerosi per dire "no alla violenza" e per dar voce alle tante donne cui è stata interrotta la vita e per dire alle tante altre ancora vittime che non sono sole!"

Da nota stampa ricevuta dal Coordinamento Donne Democratiche - PD Grottaglie

Gabriella Miglietta

Una voce in più per la cittadinanza

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up