I nuovi traguardi della cannabis terapeutica

Per la prima volta Grottaglie sarà il centro informativo sulle nuove frontiere derivanti dall’utilizzo terapeutico della cannabis.

Sabato 22 novembre 2014 alle ore 17:00 presso l’Auditorium del Liceo Artistico “Vincenzo Calò” in via Jacopo della Quercia 1, si terrà un convegno dal tema “Effetti benefici della cannabis terapeutica”. L’evento voluto ed organizzato con la consueta determinazione e tenacia dal Prof. Massimo Quaranta, Presidente dell’Associazione Jonica Malattie Rare e Neurologiche Gravi “Vite da Colorare”, consentirà di verificare i progressi raggiunti da queste nuove cure che trovano in Puglia il terreno fertile per il loro sviluppo. Grazie infatti all’approvazione da parte della Commissione Sanità del Consiglio Regionale della Puglia della legge sulla sperimentazione della produzione di cannabis sul territorio regionale il costo di questi farmaci, importati da paesi esteri, subirà una drastica riduzione che ne faciliterà l’utilizzo e la sperimentazione. Al congresso parteciperanno illustri relatori tra cui il Dr. Donato Pentassuglia, Assessore alla Sanità ed al Welfare della Regione Puglia, l’Associazione “LapianTiamo” di Racale, il Dr. Alessio Mercurio, Neurologo e Libero Ricercatore Dipartimento di Neurologia e Psichiatria dell’Università La Sapienza di Roma ed il Dr. Sergio Blasi, Consigliere Regionale, ideatore e sostenitore della legge sulla sperimentazione della produzione della cannabis in Puglia.

I due principi attivi della cannabis, il THC ed il cannabidiolo utilizzati in alcuni farmaci stanno evidenziando interessanti miglioramenti nei pazienti affetti da patologie come: sclerosi multipla, mielo-lesioni, dolori neuropatici, artrite reumatoide, Parkinson, Alzheimer ed altre infiammazioni celebrali .

Grottaglie e la Puglia possono diventare, grazie a queste iniziative e persone, il polo trainante per nuove frontiere terapeutiche a livello internazionale. A conferma di questo il Prof. Quaranta è stato contattato dall'ospedale NYU Medical Center di New York che lo ha invitato a partecipare ad un analogo convegno organizzato per il 2 dicembre in America.  

Un grazie di cuore all’Associazione “Vite da Colorare” che con grandissimi sforzi è riuscita a mettere insieme illustri relatori in materia per dare speranza ed un un futuro migliore a tutte le persone affette da queste gravi malattie.

 

Ultima modifica ilMartedì, 11 Novembre 2014 21:26
Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up