Logo
Stampa questa pagina

Un gesto irresponsabile

Ore 7:30 zona 167 Bis a Grottaglie, un gesto figlio di una società alla deriva.

Durante la notte dei vandali hanno preso a calci e scardinato la porta di un quadro elettrico per l'illuminazione stradale gettandola ad una ventina di metri di distanza. Perché un gesto del genere, perché tanta rabbia e disprezzo per un oggetto necessario per un servizio destinato a noi cittadini. La risposta è semplice: non abbiamo e non insegniamo più il rispetto per il bene pubblico. Oltre ad aver creato un danno i vandali hanno messo a rischio la salute dei passanti, all'interno di quel quadro elettrico ci sono componenti alimentati a 400 Volts e quindi esiste il pericolo di morire folgorati (prendere la "scossa"). Se fosse passato qualche bambino ed avesse inavvertitamente toccato i cavi all'interno del quadro oggi avremmo dovuto dare una drammatica notizia: "giovane muore folgorato da un quadro elettrico stradale non regolarmente manutenuto". Giù fiumi di parole, invettive e critiche sull'Amministrazione Comunale e su questo e quello che si sarebbe dovuto fare per prevenirlo. In realtà la colpa di quanto accaduto è solo nostra, della mancanza di rispetto che abbiamo per il bene pubblico, dobbiamo conservare con attenzione e cura ciò che ci circonda ed isolare questi irresponsabili. Questa storia però ha un lieto fine, un passante, accortosi di quanto accaduto, ha provveduto, come visibile nella foto, a rimontare la porta mettendo in sicurezza il quadro elettrico. Quanto successo deve spingerci a far comprendere, a chi ha sbagliato, di non ripetere più tale errore ed ad esseri grati a tutti coloro, che senza troppa enfasi, compiono gesti semplici ma assai utili alla collettività.

Progetto realizzato da Cinetyk. Tutti i diritti riservati.