Risarcito utente Enel per danni da ritardato allaccio assistito da Confconsumatori

Si è concluso positivamente l'iter processuale della famiglia grottagliese a cui enel distribuzione s.p.a aveva dimenticato per una serie di inspiegabili errori di allacciare la fornitura di energia elettrica.

Nonostante la richiesta inoltrata nel lontano 2003 e altre richieste ripresentate nel corso degli anni, la pratica era caduta inspiegabilmente nel dimenticatoio sia perchè con l'informatizzazione la vecchia pratica non era stata caricata sui data base della società sia per la mancata adozione iniziale di soluzioni tecniche alternative.

L'allaccio della fornitura è stata ottenuta in data 14 gennaio 2015 grazie alla tenacia di questa famiglia e all'intervento della Confcosumatori di Grottaglie che durante i sopralluoghi con i tecnici incaricati ha proposto l'adozione di una soluzione alternativa: la costituzione di singole servitù volontarie di elettrodotto sulle particelle dei terreni confinanti.

Successivamente in sede civile è stata convenuta la stessa società al fine di ottenere il risarcimento del danno morale e patrimoniale subito dalla famiglia che in tutti questi anni si era servita di un gruppo di continuità al fine di utilizzare l'immobile in questione.

La causa si è conclusa con il perfezionamento di un accordo transattivo sul risarcimento del danno, dopo la convocazione delle stesse parti da parte del giudice designato del Tribunale di Taranto, dott. Claudio Casarano.

La responsabile della Confconsumatori di Grottaglie, avv. Giovanna Casamassima, ha sottolineato che senza la caparbia e la tenacia di questa famiglia questa vittoria non sarebbe stata mai ottenuta.

Carmelo Antonazzo

Nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario.

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up